d
t
m

Marketing e commodificazione nel turismo medico in Svizzera

Settore: 
Plurilinguismo istituzionale e sociale
Direzione del progetto:
Durata: 
da 01.2014 a 12.2015
Team:
Stato: 
Completato
Descrizione: 

In seguito all’importanza crescente attribuita dalla nuova economia neoliberale alla mediazione linguistica, il settore della sanità operante a livello internazionale richiede a una parte della propria forza lavoro di essere plurilingue, puntando su un crescente sviluppo multilingue come mezzo di espansione economica e di localizzazione. In modo simile ad altri fornitori di servizi che si rivolgono a un pubblico internazionale, le competenze linguistiche e i repertori plurilingui offrono un valore aggiunto ai prodotti dei fornitori di cure sanitarie. Questo ci invita ad approfondire lo studio di un plurilinguismo selettivo come mezzo per raggiungere una clientela benestante e fortemente mobile. Nel caso particolare del turismo medico in Svizzera, l’adattamento linguistico si compie tacitamente ed è fondamentalmente diverso se confrontato agli sforzi di intesa in altre destinazioni popolari per viaggi medici, come la Germania o la Lituania. I fornitori di servizi sanitari svizzeri prestano molta attenzione a un servizio individualizzato grazie all’aiuto di managers delle relazioni con gli ospiti plurilingui e competenti, che fungono da mediatori tra i pazienti e i medici o altri impiegati dell’ospedale. Utilizzando metodi etnografici di ricerca sul campo e interviste, questo progetto mira a mostrare come i fornitori di servizi sanitari svizzeri, le agenzie private di cure mediche all’estero e gli uffici del marketing valorizzano il plurilinguismo e partecipano alla costruzione di un’immagine della Svizzera che lega concezioni diffuse sul paese come la qualità, la precisione, il benessere economico, un ambiente immacolato, una popolazione plurilingue e un’enfasi particolare sulla privacy, con le attese individuali di cure mediche di livello mondiale. La combinazione di strategie di marketing che sottolineano una distinta ‘esperienza di viaggio svizzera’ con la promozione di un’industria dei servizi specializzata e di punta apre inoltre nuove prospettive per la valorizzazione dell’immagine e degli stereotipi nazionali in una nuova economia globalizzata.